GARBABHYANGAM, il massaggio in gravidanza

garbabhyangam, gravidanza

Durante tutto il periodo della gravidanza, la gestante deve dedicare una parte della giornata alla cura del proprio benessere psicofisico (con esercizi di Yoga, di respirazione Pranayama e Garbabhyanga) per preservare uno stato di salute ideale. La madre felice, fisicamente ed emotivamente forte, è in grado di provvedere alle cure necessarie al bambino prima e dopo la nascita.

Il Garbabhyanga, ovvero il massaggio ayurvedico della donna in gravidanza aiuta a:

  • Mantenere una buona circolazione,
  • Prevenire l'insorgere di vene varicose,
  • Prevenire la ritenzione idrica,
  • gonfiore e smagliature,
  • Tonificare il corpo
  • Rilassare le tensioni della schiena attraverso manualità lente, armoniose e delicate.

L’Ayurveda consiglia il massaggio durante tutta la gestazione (anche se io preferisco non massaggiare durante il primo trimestre) per:

  • Regolare i movimenti dell'intestino;
  • Per migliorare il respiro;
  • Per indurre serenità e rilassamento;
  • Per diminuire l'insonnia e lo stress;
  • Per donare sollievo alle articolazioni;
  • Per rinforzare i muscoli (soprattutto quelli che verranno sollecitati durante il parto);
  • Per attenuare l'eventuale infiammazione del nervo sciatico;
  • per alleviare dolori e crampi soprattutto alle gambe;
  • per lenire il mal di testa;
  • aiutare a liberare eventuali blocchi emotivi.

Dopo il parto, la madre deve essere massaggiata ogni giorno (in caso di taglio cesareo devono passare almeno 40 giorni), con particolare attenzione all’addome e al bacino per aiutarla a ritrovare uno stato ideale di benessere psicofisico, che le consenta di affrontare la maternità con assoluta serenità dedicandosi al figlio con amore e consapevolezza.

Negli ultimi anni è diventato particolarmente interessante il ruolo del partner durante la gravidanza, che con l’apprendimento del massaggio ayurvedico può stabilire un rapporto molto profondo con la propria compagna e con il futuro nascituro.

Garbabhyanga e controindicazioni

Il massaggio prenatale non presenta particolari problemi di sicurezza per la salute della donna, ma è sempre consigliabile (per me obbligatorio) consultare il proprio medico prima di affidarsi alla pratica di un terapista (specialmente se si dubita della sua esperienza). In ogni caso, è sempre bene informare l'operatore dei problemi fisici che si stanno avvertendo durante la gravidanza, prima di iniziare il massaggio.

Il massaggio è generalmente controindicato nelle seguenti situazioni:

  • Fuoriuscite di acqua o di sangue;
  • Diabete;
  • Malattie contagiose;
  • Febbre;
  • Nausee mattutine, vomito o diarrea;
  • Vertigini;
  • Palpitazioni;
  • Dolori inusuali;
  • Alta pressione sanguigna;
  • Dolori addominali;
  • Eruzioni cutanee, ferite aperte o contusioni;
  • Infiammazioni;
  • Vene varicose;
  • Infezioni locali;

Il massaggio in gravidanza potrà riguardare ogni parte del corpo ma non dovrà insistere nell’area delle ossa dell’anca o del tallone (ma nel massaggio ayurvedico non c'è pericolo), poiché essi sono collegati all’utero e una loro eccessiva stimolazione potrebbe causare un travaglio prematuro.

 

Vuoi saperne di più? Accedi al video-corso completo cliccando sul pulsante "Scopri di più"

 

Ayurveda Online - P.IVA 03543290047
Corso Europa 136/4 Alba - CN
Tel. 392 0773636 Mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Attività professionale di cui la Legge 14 Gennaio 2013, N°4


©2022 Ayurveda Online