• Home
  • Ayurveda
  • Il mal di testa e l'Ayurveda, consigli utili per eliminare il malessere

Il mal di testa e l'Ayurveda, consigli utili per eliminare il malessere

Oggi vorrei parlarti di un problema di cui tantissimi di noi soffrono o hanno sofferto: il mal di testa. Secondo l’Organizzazione mondiale della Sanità, oltre 50% della popolazione adulta soffre o ha sofferto di mal di testa ma il problema più grave è che spesso non c'è un’adeguata diagnosi e si decide di curarsi con cure palliative  (gli antinfiammatori da banco etc..)

Scelta sbagliata? Seguendo l’approccio della terapia ayurvedica al mal di testa, è possibile scoprire possibili rimedi per alleviare il dolore, a volte insopportabile.

Il mal di testa e l’Ayurveda

Secondo l’Ayurveda, lo Shiro Shulnar o il mal di testa è un malessere complesso classificato in base al Dosha di appartenenza (Vata, pitta e Kapha) nonché ai tessuti affetti come il midollo osseo, i nervi e le ossa. Avendo una sintomatologia complessa, molti sono i fattori coinvolti nel mal di testa: tramite l’Ayurveda possiamo definire la causa del dolore e trovare rimedio al disturbo prima ancora di ricorrere al medicinale.

Il mal di testa e l’Ayurveda: le tipologie di mal di testa

  • Il mal di testa dell’individuo Vata è occipitale: il dolore va a toccare la nuca ed è spesso dovuto ad una cervicalgia, o per esempio alla stitichezza. Il malessere è pulsante e generalmente è accompagnato dalla rigidità di schiena
  • La cefalea dell’individuo Pitta è centrale (generalmente, colpisce l’occhio). Le motivazioni del suo malessere possono essere variabili: il nervosismo, l’irrequietezza, il malcontento, la stitichezza e l’affaticamento del fegato. Il dolore può essere bruciante e penetrante e può essere associato alla nausea e alla sensibilità alla luce, al sole e alte temperature.
  • Il mal di testa del Kapha è frontale. Generalmente, l’individuo che appartiene a questo Dosha soffre di male alla testa in inverno o tutto l’anno perché ha residui di vecchi catarri nei seni frontali e paranasali, le cavità naturali che circondano gli occhi e il naso. Il raffreddore, la sinusite così come altre allergie possono essere altre cause naturali insieme alla stanchezza e alla spossatezza.

Mal di testa e ayurveda: i rimedi ayurvedici

A seconda del Dosha di appartenenza, i rimedi ayurvedici proposti potranno essere diversi. Ricordiamo infatti che l’Ayurveda è una terapia causale e che, quindi, cerca rimedio alla causa che attanaglia l’individuo.

Il rimedio per Kapha, Pitta e Vata

Nelle cefalee di tipo Kapha si usa massaggiare la parte dolorante con pezzi di stoffa caldi imbevuti nell’olio di sesamo. Successivamente, si può procedere con il Nasya, medicamenti con effetto espettorante e mucolitico che si serve di sostanze in polvere e oli.

Nelle cefalee di tipo pitta, un rimedio ayurvedico molto utile è lo Shirodhara.

Nelle cefalee di tipo Vata è utile il Panchakarma, in particolar modo i clisteri e una buona alimentazione.

 

Vuoi saperne di più su Abhyanga massaggio ayurvedico? Accedi al video-corso completo cliccando sul pulsante "Scopri di più"

 

 

Ayurveda Online - P.IVA 03543290047
Corso Europa 136/4 Alba - CN
Tel. 392 0773636 Mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Attività professionale di cui la Legge 14 Gennaio 2013, N°4


©2022 Ayurveda Online